INTRUDERS

intrFILM DAVVERO CORAGGIOSO…
Prendendo spunto e basandosi sulle ricerche di Budd Hopkins che per anni attraverso l’ipnosi regressiva praticata sui presunti addotti è riuscito a disegnare un quadro parziale su tutta la vicenda delle “Abduction” e quello che ci gira attorno, Dan Curtis dirige un film che ricostruisce queste scoperte e lo fa in maniera pulita e non di parte. In Tv ricordo che passò alla RAI una decina di anni fa come finale di una trasmissione dedicata agli UFO ma ricordo che durò almeno un’ora di meno facendo disperdere i veri contenuti che furono distorti, da quel giorno non mi pare di averlo più rivisto in giro, nemmeno nei negozi specializzati. Erano teorie sensazionali perchè le persone che raccontavano le loro esperienze sembravano altamente credibili, raccontando nei dettagli scene terrificanti praticamente tutte uguali senza che queste si fossero mai conosciute prima.

Inoltre il ritrovamento di apparecchiature di retroingegneria sottoforma di corpuscoli di pochi millimetri impiantati sotto la pelle degli addotti senza apparenti ferite nè infiammazioni ha alzato maggiormente il valore di veridicità delle storie facendo seriamente credere che si trattava di un fenomeno quantomeno importante e studiabile. In effetti Il lavoro continuò negli anni e in italia c’è un certo Corrado Malanga che dagli studi effettuati sui suoi pazienti ha rivoluzionato un pò la tecnica dell’ipnosi regressiva tirando fuori storie davvero agghiaccianti quanto incredibili ( ammesso che siano vere ) ma sotto tutti i punti di vista da tenere presente perchè il fenomeno esiste e va studiato e capito.