CONTACT

contact

Da bambina Ellie Arroway di notte si alzava per ascoltare la sua radio ad onde corte con la speranza di captare voci misteriose. Dopo la morte del padre si dedica alla scienza, che le sembra in grado di dare quelle risposte che da sempre la tormentano. All’università le sue domande ancora senza risposta la spingono a specializzarsi nella ricerca di messaggi inviati da esseri extraterrestri. Nonostante lo scetticismo che la circonda Ellie mantiene salde le sue convinzioni. Finché un giorno…

Commento

Nella parte finale “Contact” svela tutto il suo splendore, grazie ai milioni di dollari profusi che regalano una ventina di minuti di autentica atmosfera magica, lassù, da qualche parte dell’universo, dove magari puoi ritrovare i tuoi cari estinti che passeggiano su spiagge tipo Florida. Il principale difetto dell’operazione è di preparare un cocktail religioso-scientifico-new age senza badare troppo a misurare gli ingredienti. L’aria di “Contact”, insomma, è troppo algida, ma il viaggio merita tuttavia di essere condotto e portato al termine.